LA DISPERECEZIONE CORPOREA – GIORGIA BELLINI DCA
Home DCA LA DISPERECEZIONE CORPOREA

LA DISPERECEZIONE CORPOREA

by GIORGIA BELLINI

La DISPERCEZIONE CORPOREA è un disturbo percettivo che porta chi è affetto da un disturbo alimentare a vedere e percepire il proprio corpo in modo alterato e distorto rispetto alla realtà.

Il percepirsi diversi da quelli che veramente si è non è un capriccio, un volersi sentire dire che si è comunque belle o un bisogno di rassicurazione ma è qualcosa di reale. Ci si misura, si stringono le mani intorno alle gambe e ci si tocca le gambe e la pancia, si nasconde il proprio corpo con abiti più grandi.

La Dispercezione Corporea è un fattore di rischio, di mantenimento, di ricaduta nei disturbi alimentari. E per questo non va sottovalutata.

La Dispercezione corporea è infatti uno dei fattori di mantenimento, di ricaduta e di cronicizzazione nei disturbi del comportamento alimentare.

Quando stavo male mi ricordo che chiedevo di farmi foto solo fino al busto perchè non riuscivo a vedere le mie gambe, le vedevo enormi. Eppure…guarda questa foto qui sotto. Ti sembra che avevo le gambe così “enormi”? NO. Era il disturbo alimentare che mi faceva immaginare nella testa un realtà diversa.

Sentivo che il mio corpo era diviso in pezzi, percepivo le gambe come non mie, la pancia troppo gonfia, il naso troppo grande, i polpacci troppo grossi, le braccia troppo grandi per una canottiera, le toccavo e sentivo che erano enormi. Sentivo che quei pezzi del corpo non erano miei, non mi appartenevano.

Poi ad un certo punto ho unito tutti i pezzi e sono dieventati un TUTT UNO.

Tu non sei le tue gambe, i tuoi fianchi, il tuo naso, la tua pancia.

Tu sei TUTTO. Con dei bei pezzi non ci fai niente, quello che conta in una persona è quello che ha nel CUORE e nella TESTA.

Chiedere aiuto ad uno psicoterapeuta non è segno di debolezza, ma di forza.

0 Commenti

You may also like